Il dilemma della pace. Femministe e pacifiste sulla scena internazionale. 1914-1939

aprile 26, 2015 § Lascia un commento

éceleste grossi

Elda Guerra, Il dilemma della pace. Femministe e pacifiste sulla scena internazionale. 1914-1939, Viella, 2014, collana “La storia. Temi”, pp. 272, euro 22.

«Pensate a quegli uomini impregnati del sangue dei loro fratelli, pensate alle donne profughe private di riparo che portano nel loro grembo violato i figli della generazione futura, pensate a quelle madri che cercano di soffocare i lamenti dei loro bambini tra le loro braccia, che si nascondono nei boschi, nelle fosse di qualche villaggio desolato, pensate a quei treni che riportano a casa i morti… Se gli uomini possono tollerare tutto questo, le donne non possono». Così diceva Emmeline Pethick nel 1915 quando, provenienti da varie parti del mondo, donne straordinarie si incontravano prima, durante e dopo la I Guerra Mondiale e si interrogavano sul nesso tra ampliamento della democrazia (suffragio universale) e la costruzione di una pace durevole dando vita a importanti iniziative politiche, tra cui la nascita della WILPF – Women’s International League for Peace and Freedom che il 28 aprile 2015 celebra i suoi 100 anni di attività.

In questi cento anni la guerra è entrata nel quotidiano assumendo varie forme. Le donne non sono riuscite a fermarla, ma è importante, soprattutto nelle scuole leggere libri come Il dilemma della pace per non dimenticare e soprattutto fare, nel nostro buoi presente, memoria fertile del passato per costruire un futuro migliore.

Il libro è frutto di una approfondita ricerca sull’associazionismo internazionale femminile nel periodo compreso tra le due guerre mondiali, dagli schieramenti di fronte alla Grande guerra alla ricerca di politiche innovative negli anni Venti e Trenta nel dialogo con la Società delle Nazioni, al giudizio su fascismi e totalitarismi, fino alla scelta tra pacifismo e difesa della democrazia nel corso della seconda guerra mondiale. Elda Guerra − studiosa di Storia contemporanea, ha insegnato Didattica della storia presso l’Università di Bologna ed è responsabile scientifica dell’Archivio di Storia delle donne del Centro di documentazione, ricerca e iniziativa delle donne di Bologna − presenta una rigorosa analisi delle fonti e introduce uno sguardo innovativo sulla storia del secolo scorso.

Nel libro vengono ricostruite alcune grandi questioni della cultura politica delle donne attive per affermare giustizia, diritti e libertà per tutte, per tutti, e per ricercare politiche di pace.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Il dilemma della pace. Femministe e pacifiste sulla scena internazionale. 1914-1939 su Libri.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: